Le donne più influenti della scienza del 2017 secondo Nature

Fra gli scienziati che hanno lasciato il segno durante lo scorso anno c’è Monica Branchesi, celebrata per il suo contributo al successo della collaborazione LIGO-VIRGO nella rilevazione di nuove onde gravitazionali provenienti dalla fusione di stelle di neutroni. Ma anche l’avvocato londinese Ann Olivarius, che anche quest’anno ha lavorato per portare alla luce gli abusi sessuali nel sistema universitario.

Tra i personaggi più influenti anche Jennifer Byrne, australiana che studia la genetica del cancro e che ha scovato centinaia di errori in paper pubblicati e ora ha realizzato un software per smascherare i manoscritti fraudolenti.

Fonte: Nature 10