Flavia Zucco

Flavia Zucco retired in 2009, when she was Head of Research at the Institute of Neurobiology and Molecular Medicine (CNR) in Rome. She graduated in Biology at the University of Naples on 1969. Since 1971, she has been member of the permanent staff at the National Research Council.

In 1974-75, as a guest researcher at the Virology Department of the ISREC (Institut Suisse de Recherche Experimentelle sur le Cancer – Lausanne, Switzerland), she studied the biosynthesis and maturation of oncogenic viruses. In 1983, she spent 3 months at the Medical School in Nottingham (U.K.), with a NATO fellowship, working on in vitro drug biotransformation.

Since 1977, at the Institute of Biomedical Technologies she has been in charge of a research project on the in vitro toxicology and, from 1995 till 1999, she has been also a member of the Scientific Council of this Institute. In 2001 she moved to the Institute of Neurobiology and Molecular Medicine, where she started a project on the in vitro regulation of intestinal epithelial cells proliferation and differentiation.

From 2002 till 2004, she coordinated the European Project in Bioethics on animal experimentation, under the 5th FP, (Anim.Al.See QLRT-2001-00028 www.inemm.cnr.it/animalsee).

From 2007 to 2010 she has been Coordinator of the European Project LIINTOP, LSHB-CT-2006-037499, (www.liintop.cnr.it).

She has been member of the Editorial Boards of three international scientific journals (ATLA, Toxicology in Vitro, Cell Biology and Toxicology).

Since 1986 to 2013 she has been appointed by the European Commission as expert for the evaluation of European projects in FP4-FP7 in the sector of health /biotechnology.

From 1990 to 2000 she has been member of the Scientific Advisory Committee of the ECVAM (European Centre far the Validation of Alternatives Methods) at the European Commission Joint Research Centre, in Ispra, Italy.

In 1991 she has been a founder and firts President of Celltox- Associazione italiana di tossicologia in vitro www.celltox.it. Today she is an Honorary Member.

From 1994 till 1998, she has been the President of ESTIV (European Society of Toxicology in Vitro) and in 2002 she has been nominated Honorary Member.

From 2003 till 2007 she has been elected to the Board of the Euroepan Consensus Platform of alternatives methods, ECOPA (www.ecopa.eu).

From 2005 to 2009 she has been member of the Scientific Advisory Board of BioSim Network of Excellence.

In 1994, she has attended the postgraduate specialization course on Bioethics at the University “La Sapienza”, Rome. From 2005 to 2007 she has been teaching Bioethics at the Università della Tuscia, Viterbo.

F. Zucco is author of 100 scientific publications, 115 congress communications and editor of congress proceedings and books. She organized courses and congresses at national and international level, and has given invited presentations in Austria, France, Belgium, Greece, Ireland, India, Germany.

Women in science:

She has been active in this sector since 1988. From1999 to 2002, she has been member of “Commissione di studio per la valorizzazione della componente femminile nel campo della ricerca scientifica e tecnologica” of the National Research Council of Italy.

In 2003, she has founded the Associazione “Donne e Scienza” (www.donnescienza.it) of which has been the first President.

From 2004 to 2008, she has been member of the Board of the European Platform of Women in Science (EPWS – www.epws.org).

From 2008 al 2011 she has been member of Comitato Scientifico di coordinamento nell’ambito della Convenzione tra il Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Scuola Superiore della pubblica Amministrazione, per for the project “Donne, politica ed istituzioni – percorsi formativi per la promozione della cultura di genere e delle pari opportunità”.

She is author of several papers on the topics of advancement of science, women and science, bioethics, and has been invited as a speaker to several national and international public initiatives.

zuccoflavia@tin.it

Annamaria Tavaglini

Annamaria Tagliavini si è laureata in Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna nell’anno accademico 1977-1978. Nel 1995 ha conseguito un Master in Management di Biblioteche, Archivi, e Centri Documentazione presso la Scuola di Management “Guido Carli” istituita presso la Libera Università di Studi Sociali- LUISS di Roma.

Nel 1997 ha partecipato al Corso di Formazione-aggiornamento organizzato dal Comune di Bologna e dall’AIB Emilia Romagna su “Normativa in biblioteca”.

Nel 1994 ha partecipato alla progettazione e organizzazione del Corso di Formazione di 800 ore per “Assistenti di Biblioteca con competenza di genere” finanziato dal Fondo Sociale Europeo nel quadro di Now-New Opportunities for Women.

Nel 1998-1999 ha fatto parte di un progetto organizzato dall’Unesco, insieme all’Università degli Studi di Bologna, per la formazione di donne nel campo dell’informazione e delle nuove tecnologie, nell’area del mediterraneo. In veste di docente ha partecipato ai diversi seminari.

Dal 1978 al 1984 ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Bologna pubblicando articoli e volumi.

Nel 1984 ha svolto attività di ricerca presso il Wellcome Institute for the History of Medicine di Londra con una borsa di studio CNR/NATO.

Dal 1994 al 1996 ha fatto parte di un gruppo di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Roma La Sapienza finanziato dal CNR e coordinato dal prof. Eugenio Lecaldano sui problemi della vita e della morte in relazione alle nuove tecnologie mediche.

Accanto alla ricerca ha svolto attività di collaborazione editoriale:
– con la Società editrice il Mulino per la quale ha realizzato il coordinamento redazionale di tre riviste:
“Rivista di filosofia”: 1986-1997
“Intersezioni”: 1993-1994
“L’informazione bibliografica”: 1989-1992

Dal 1989 fa parte dell’Associazione Orlando (per la ricerca sui percorsi dell’identità femminile) e di alcuni gruppi di lavoro e approfondimento teorico del femminismo, nonchè del “Coordinamento nazionale donne di scienza” e della “Società Italiana delle Storiche”.

Dal 1990 ha fatto parte dell’organismo di governo del Centro di Documentazione, Ricerca e Iniziativa delle Donne di Bologna: il gruppo delle “Responsabili”.

Nel 1992, ha organizzato il convegno internazionale “Teorie del femminismo made in USA” svoltosi all’Università di Bologna.

Nel 1993 è stata nominata Direttrice della Biblioteca dello stesso Centro di Documentazione delle Donne, in vista della sua trasformazione in Biblioteca Nazionale. L’esperienza nel movimento delle donne, e nel governo del Centro, hanno determinato le condizioni di una speciale competenza acquisita nel campo delle relazioni con il mondo culturale femminile: Centri delle Donne, Archivi, Biblioteche, Reti Bibliografiche, Banche Dati, Riviste, Case Editrici che operano sia nel contesto nazionale sia internazionale, nonchè singole autrici, intellettuali e artiste.

atagliav@women.it