Genere e scienza tra ricerca e innovazione – Pisa 5-6 aprile 2017

Evento formativo organizzato dal Progetto Europeo TRIGGER in collaborazione con la Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità delle Università Italiane

Università di Pisa, 5-6 aprile 2017

PROGRAMMA DEI LAVORI

5 APRILE
La dimensione di genere nelle teorie e nelle prassi della ricerca scientifica

ore 15:00
Saluti istituzionali
Nicoletta De Francesco, Prorettrice vicaria e Delegata per gli Studi di genere e le Pari Opportunità – Università di Pisa
Patrizia Tomio, Presidente Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità delle Università italiane

Relazione introduttiva
Ineke Klinge, Chair of Horizon 2020 Advisory Group on Gender. Visiting Professor, Institute of Gender in Medicine (GiM), Charité Universitätsmedizin, Berlin
For a better integration of the gender dimension in Horizon 2020 Work Programme 2018-2020
Intervengono
Rita Biancheri, Università di Pisa
Il genere nella formazione e nella ricerca
Eleonora Da Pozzo, Claudia Martini, Università di Pisa
La prospettiva di genere nella ricerca farmacologica
Stefania Landi, Università di Pisa
La prospettiva di genere nell’ingegneria, nell’architettura e negli studi sull’ambiente
Rosa Maria Bruno, Stefano Taddei, Università di Pisa
La prospettiva di genere nella ricerca in medicina cardio-vascolare
Claudia Carmassi, Lilliana Dell’Osso, Università di Pisa
La prospettiva di genere nella ricerca psichiatrica

6 APRILE
Il contributo dei progetti Europei alle carriere femminili e all’innovazione scientifica

ore 9:00
Saluti istituzionali
Lisandro Benedetti-Cecchi, Prorettore per la ricerca in ambito europeo e internazionale – Università di Pisa

Introduce
Susanna Terracini, Consiglio Direttivo ANVUR

Intervengono
Maria Carmela Agodi, Ilenia Picardi, Progetto GENOVATE – Università degli Studi di Napoli Federico II
Silvana Badaloni, Progetto GENDERTIME – Università di Padova
Rita Biancheri, Progetto TRIGGER – Università di Pisa
Daniela Falcinelli, Progetto STAGES – Università Statale di Milano
Tullia Gallina Toschi, Progetto PLOTINA – Alma Mater Studiorum, Università di Bologna
Eugenia Gammarrota, Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Progetto TRIGGER
Fosca Giannotti, Progetto TRIGGER, ISTI CNR
Barbara Poggio, Progetto GARCIA – Università di Trento

ore 13:00 Conclusione dei lavori e Consegna Attestati di Partecipazione

INFO E CONTATTI
Donatella Piffer
c/o Università degli Studi di Trento
Via Verdi, 6
38122 Trento
Tel. 0461 283303
e-mail: cpo@unitn.it

Scarica la brochure del corso

Saperi di genere – 20-21 gennaio – Trento

Scienza e conoscenza sono tra i domini sociali in cui le asimmetrie di genere sono più radicate e persistenti. Il convegno nazionale Saperi di genere si propone di affrontare il tema dell’intreccio tra genere e saperi, a partire dalla presentazione dei risultati del progetto europeo GARCIA, che ha indagato le differenze di genere nel mondo accademico con specifica attenzione alle prime fasi della carriera.

Il convegno discuterà le principali azioni implementate presso l’Università degli Studi di Trento e sarà al contempo occasione per riflettere sull’elaborazione e la circolazione dei saperi di genere, sulla loro traduzione in diritti e politiche e sulla tensione tra conoscenze accademiche e sollecitazioni provenienti dai movimenti sociali.

Le asimmetrie di genere tuttora esistenti nei diversi contesti di produzione di conoscenza – l’accademia così come altri ambiti di ricerca e di elaborazione – si fondano sull’esistenza di stereotipi di genere, di pratiche e modelli culturali che tendono a definire e riprodurre opportunità e destini differenziati e non paritetici per donne e uomini. Tali asimmetrie sono d’altra parte consolidate dal presupposto epistemico che la scienza, così come la stessa conoscenza, sia transculturale, universale e neutra rispetto alle differenze di genere. In tal senso, si apre una sfida per chi intende operare in una prospettiva di equità e pari opportunità, non solo riguardo al raggiungimento di una maggiore presenza delle donne nei percorsi professionali e nei processi decisionali, ma anche in merito alla messa in discussione critica del processo stesso di costruzione della scienza e della conoscenza.

Saperi di genere è un convegno interdisciplinare e intersezionale, che ha l’obiettivo di sviluppare quattro principali aree tematiche: università e carriere accademiche; movimenti sociali; diritti e politiche; educazione e formazione. In linea con l’impostazione interdisciplinare con cui ci proponiamo di interrogare le relazioni tra saperi di genere, scienza e conoscenza, si sollecitano contributi originali, collocati entro una pluralità di ambiti empirici, prospettive teoriche e impostazioni metodologiche. Di seguito vengono proposte alcune domande guida:

Università e carriere accademiche

Movimenti sociali

Diritti e politiche

Educazione e formazione

L’iscrizione va effettuata entro il 20 dicembre 2016, al costo di 50 euro per il personale accademico strutturato.
Per chi non presenta un paper la scadenza per la registrazione è estesa al 15 gennaio 2017.
Il convegno è invece gratuito per precari/e della ricerca, studenti/esse, personale UniTrento e soci/e del Centro Studi interdisciplinari di Genere.
È in ogni caso obbligatoria la registrazione.

SEDE: Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, via Verdi 26

Programma

Per informazioni

Centro di Studi Interdisciplinari di Genere (CSG)
via Verdi, 26 – Trento
tel. +39 0461 281320
csg.soc@unitn.it

Progetto GARCIA
garciaproject@unitn.it

GenderTime International Conference, Paris 29-30 September

The aim of the GenderTime project is to identify and implement the best systemic approach to increase the participation and career advancement of women researchers. The goal of the Conference is not only promotion of the results of this and similar projects to the wide audience, but also gathering together numerous prominent scientists in the field as well as potential target beneficiaries of the projects’ results.

Topics of interest include, but are not limited to:

  • Designing Gender Equality Plans (GEPs)
  • Describing, measuring, evaluating GEPs
  • Knowledge transfer and networks around GEPs
  • Missing data, missing theories, missing explanations, missing connections about GEPs

 The GenderTime Conference  will take place at the Bilski-Pasquier Amphitheater, Center of Conferences Paris University,  UPMC – Campus des Cordeliers, 21, Rue de l’Ecole de Médicine, 75006 Paris.

See the program

Presentazione del Primo Bilancio di Genere della Federico II

Il primo Bilancio di Genere dell’Ateneo Federico, sviluppato nell’ambito del progetto GENOVATE@UNINA dal gruppo coordinato da Antonella Liccardo e costituito da Maria Carmela Agodi, Angela Gargano, Maria Rosaria Masullo, Ilenia Picardi e Ofelia Pisanti, contiene un’ampia analisi di contesto che attraversa la tripla anima dell’Ateneo: studenti, personale docente e personale tecnico amministrativo, restituendo una fotografia della composizione degli organici in cui il divario di genere non appare ancora superato.
Il volume, che presto sarà disponibile online in versione open access, è stato pubblicato dalla casa editrice FedOAPress.

I lavori di presentazione del Primo Bilancio di Genere saranno aperti martedì 7 giugno 2016 (sala Pessina università Federico II) dal Rettore dell’Università Federico II, Gaetano Manfredi, e proseguiranno con i saluti istituzionali del Direttore Amministrativo, Francesco Bello, dell’assessore alle Pari Opportunità, Chiara Marciani (Regione Campania), della delegata PO Simona Marino (Comune di Napoli), della presidentessa del CUG UNINA, Tina Giancola, e della coordinatrice scientifica di GENOVATE, Ofelia Pisanti.
Dopo un intervento introduttivo a cura di Luisa Pulejo dell’Università di Messina, Antonella Liccardo, coordinatrice del gruppo del BG di GENOVATE@UNINA presenterà il Bilancio di Genere della Federico II.
Seguirà la tavola rotonda “Il bilancio di genere come strumento trasformativo nell’Università”, introdotta e moderata da Barbara De Micheli della Fondazione Giacomo Brodolini, con la partecipazione della statististica Linda Laura Sabbadini, Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana, Romana Frattini del CUN, e Maria Carmela Agodi, Chair del Research Network Europeo ESAGender. Il Rettore Gaetano Manfredi chiuderà i lavori.
L’evento è incluso nell’ambito della manifestazione “Buon Compleanno Federico II”.
Scarica la locandina