Anita Calcatelli

Laureata in fisica presso l’Università di Torino.

Ricercatrice, dal 1961 al 1963, presso un’industria privata attiva nel campo degli impieghi pacifici dell’energia nucleare.

Ricercatrice, dal 1963 al 1968, presso l’Istituto Dinamometrico Italiano-Torino del Consiglio Nazionale delle Ricerche dove ho svolto ricerche nel campo della fisica dello stato solido applicata ai film sottili e delle applicazioni dell’interferometria laser.

Ricercatrice, dal 1968 al 2004, presso l’Istituto di Metrologia G.Colonnetti (IMGC, anch’esso del Consiglio Nazionale delle Ricerche), dove ho svolto attività di ricerca di Metrologia fondamentale (pressioni/ flussi di gas, caratterizzazione di materiali).

Inoltre molta parte della mia attività ha riguardato: consulenza e disseminazione per il  trasferimento tecnologico verso laboratori sia pubblici sia privati; coordinamento, in qualità di responsabile del reparto dinamometrico dell’IMGC e in progetti di ricerca europei;  rappresentanza italiana in associazioni, istituzioni e gruppi di lavoro [CCM (Comité Consultatif pour la Mass et le Grandeurs apparentées) del CIPM (Comité International des Poids Et mesures), IUVSTA (International Union Of Vacuum Science, Technology and Applications),  ICE (Istituto Nazionale per il Commercio Estero, consulente per la divulgazione scientifica nel settore delle misure di prssione-vari corsi per specialisti in Cina, Egitto, Tunisia), AIV (Associazione Italiana del Vuoto- membro del consiglio direttivo e suo presidente in vari periodi), UNI (Ente Italiano di Unificazione: membro della Commissione “prove non distruttive e presidente del gruppo di lavoro “rivelazione delle perdite”)]; lavoro in  laboratori stranieri (prima per apprendimento personale e poi per il trasferimento) con permanenze anche prolungate, per esempio: EURATOM di Mol (Belgio), National Research Council (Ottawa-Canada),  NBS (ora NIST, National Institute of Standards and Technology-USA), National Physical Laboratory (New Delhi, India); in alcuni laboratori in China (ospite della Space Academy) e in Giappone;  KRISS (Korea Research Institute of Korea) e PBS (Productivity and Standards Boards of Singapore).

L’intera attività è rappresentata in più 120 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali ed italiane e in varie monografie.

SITUAZIONE ATTUALE: in quiescenza dal febbraio 2004 svolgo attività di consulenza gratuita presso l’INRIM (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica).
Membro del gruppo “Donne Scienza” di Torino da più di vent’anni e dell’Associazione Donne&Scienza dalla sua nascita. Da circa quindici anni sono molto interessata alla relazione donna-scienza e in particolare al rapporto donna-tecnologia e all’analisi dell’influenza dei modelli sulle scelte di studio e di lavoro delle ragazze.

Sull’argomento donna e scienza segnalo i seguenti interventi:
A.Calcatelli, M.Coccia, K.Ferraris e I. Tagliafico, Donne-scienza-tecnologia: analisi di un caso di studio, w.p7/2003
A.Calcatelli, Rapporto Donna-Tecnologia, lezione per il Master in Comunicazione Scientifica ,  Università-Torino, 2004
A. Calcatelli – M. Plassa, Donna e tecnologia: una relazione possibile e un lavoro anche divertente, Lecce Settembre 2005.
A.Calcatelli et al, Risultati del progetto, per il 2005 Anno Mondiale della Fisica, “Donne e fisica: un mestiere possibile” cui hanno preso parte 21 scuole, 66 scienziate e ricercatrici come intervistate (anche qualche ricercatore), 34 gruppi di studenti 182 intervistatrici e 8 intervistatori coordinati dai loro insegnanti, Lecce, Settembre 2005.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *